Daniele, domenica, vecchi, lontani ricordi. Bei ricordi.

foto

Domenica è stata una di quelle poche, belle, e sensate domeniche in cui tutti noi prima o poi veniamo catapultati.
Autunno, jeans, un maxi maglione che non farebbe passare inosservata neanche Mirtilla Malcontenta, ma tanto era domenica e c’era il sole ed è autunno quindi tutto è lecito, di domenica.
Mi sono vista con Dani. Giro per negozi, ci siamo mischiati a fatica con quelle famiglie di provincia che io proprio non riesco a sopportare, che girano con un doppio passeggino per i gemelli, sorriso smagliante e poi appena tornano a casa si lanciano addosso bicchieri di vetro presi da quel negozio accanto al supermercato che svende tutto da più o meno un secolo e mezzo.
Ci siamo presi un gelato, gli ho dato i cioccolatini di Maxim’s presi a Parigi, come ormai da rituale, mi ha fatto vedere il suo nuovo tatuaggio, mi ha raccontato dell’anno fatto con l’Ylenia.
“L’ho portata in un motel, uno di quelli fighi però, ho portato i bicchieri di vetro, cristallo, boh, comunque erano fighi anche quelli. Ci siamo anche fatti le foto.”
“Ah, dai.”
“…”
“…”
“Devo fartele vedere, non ce la faccio.”
“Non avevo dubbi, aspettavo solo questo.”

Lui è una di quelle persone che a distanza di anni sono ancora lì, e sono così stabili che non ti accorgi neanche di tutta quella distanza di anni. Ti sembra ieri.
Poi ti torna in mente il momento in cui vi siete conosciuti, entrambi ubriachi a quella festa di fine estate, poi il momento in cui ti sei innamorata di lui, e quello in cui anche lui sembrava e poi no perché essere amici è più importante,  tutto quell’avanti e indietro, che ora quando siamo insieme e non mi guarda (quasi) più le tette neanche mi sembra vero.
Solo che poi arriva il momento dei saluti, come se non abitassimo a cinque minuti l’uno dall’altro, come se non ci potessimo vedere tutti i giorni, se solo volessimo.
Come se.
Se solo.
Se solo un anno fa non avessi detto basta a questo vedersi sempre, e poi ci sono stati quattro, forse cinque mesi di niente ed è stato strano, ma la vita va avanti.
E va avanti davvero.

2 risposte a “Daniele, domenica, vecchi, lontani ricordi. Bei ricordi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...