Sempre per la storia del masochismo e del quando non ho niente da fare apro un libro a caso e mi faccio del male, oggi è il turno di Gramellini.

“Nelle infatuazioni a senso unico l’oggetto del nostro amore si limita a negarci il suo. Ci toglie qualcosa che ci aveva dato soltanto nella nostra immaginazione.
Ma quando un sentimento ricambiato cessa di esserlo si interrompe brutalmente il flusso di un’energia condivisa. Chi è stato abbandonato si considera assaggiato e sputato come una caramella cattiva.
Colpevole di qualcosa di indefinito.”

Colpevole.
Più il tempo passa più mi addosso tutto quello di cui mi sono privata lasciandoti andare via.
Il peso della tua assenza vs il vuoto nel mio stomaco, nel mio cuore, nel mio tutto.
Mi manchi. Mi mancherai per sempre, anche quando sarò riuscita a dimenticarti.

Ps: Ormai siete in tanti a leggermi. Siete sempre più. So che quando qualcuno perde il proprio tempo su questo blog lo fa per leggere qualcosa di leggero, qualcosa che lo distragga.
Ma stasera va così.
Chiedo scusa a tutti, e soprattutto a me stessa, perché per l’ennesima volta ho permesso a qualcuno di annullarmi. Un qualcuno che non si merita neanche un briciolo della mia ombra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...