La teoria del “lontano dagli occhi, lontano dal cuore” potrà anche avere una certa (relativa) validità, ma nessuno che dica mai come ci si deve comportare quando in una frazione di secondo tutto lo sforzo fatto per oltre due mesi per mettere un punto a tutto questo, crolla. Si sbriciola come sabbia.
Vorrei saperlo. Perché io ora mi sto sbriciolando proprio come sabbia.

E ce la metti tutta a cambiare. Dopo mesi di stallo, di continuo annullarmi e perdermi senza ritrovarmi mai, ero pronta a lasciar andare, a ricominciare accanto ad una persona che mi considera speciale come forse non sarò mai, una persona che probabilmente neanche fra una decina di vite riuscirò a meritarmi, ma che per qualche incomprensibile ragione vuole proprio me,
e io faccio crollare tutto.
Faccio crollare me.

Enrico dice che devo imparare a volermi bene, che lo devo fare per me. Ma io proprio non so come si fa.
Questo, a scuola, non me l’hanno insegnato.

“La cosa più dura: tornar sempre a scoprire ciò che già si sa.”
Elias Canetti

Una risposta a “

  1. di che si tratta?
    vorresti che Enrico non fosse Enrico??

    *sono tante le cose che purtroppo a scuola non insegnano!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...