Penso che potevo non desiderare meno cose.

Stanotte è stata una di quelle notti in cui sei così stanco che non riesci a dormire.
Notti che capitano troppo spesso, di questi tempi.
Notti che nemmeno un correttore da 38 euro e 80 riesce più a nascondere.
Sono incappata in questo tweet: “Cari uomini, se spogliando una donna vi accorgete che ha il reggiseno coordinato alle mutandine, è stata lei a decidere di portarvi a letto.”

Penso a quante volte ho coordinato il mio intimo quando uscivo con te.
Nessuna.
Mi sono sempre nascosta dietro a quello che non volevi tu, facendo finta di non vedere che non volevamo le stesse cose.
Il sesso complica sempre tutto. Le cose diventano più complicate, quando basta un incrociarsi di sguardi per (non) desiderare le stesse cose.

Penso che fosse inevitabile che noi due, insieme, implodessimo.
Penso che potevo non desiderare meno cose.
Penso che quando sono le 19 e fuori è già buio, mi manchi come mi mancavi ogni volta che mi sussurravi che avevi voglia di me e poi te ne andavi.

3 risposte a “Penso che potevo non desiderare meno cose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...