Prostituta vs moglie tradita: “Se il tuo matrimonio dura è solo grazie a me.”

Tradimento-Moglie-Danni
Mettete da una parte una prostituta, una qualsiasi, una delle tante, che dice ad una moglie tradita, una qualsiasi, una delle tante, che se non ha ancora firmato le carte per il divorzio è solo grazie a lei e che, quindi, dovrebbe ringraziarla. Senza se e senza ma.

tradimento_644_autoCut_664x230
E’ quello che ha scritto April Adams, una “streetwalker” newyorkese, sull’edizione americana di Vice. Parla ad un’ipotetica moglie che viene ripetutamente tradita dal marito, accusandola, oltretutto, di essere la causa di quel tradimento.
Evidentemente, il marito non fa tutto il sesso che vorrebbe. Noi donne abbiamo sempre bisogno di quel motivo in più per abbandonarci ad un momento di intimità con il partner, rispetto agli uomini.
E’ capitato a tutte almeno una volta nella vita di pensare “oddio non proprio adesso che la testa mi sta scoppiando”. E’ capitato persino a me che ho 23 anni.
Certo è che, con l’avanzare sia dei nostri anni sia del tempo che passiamo insieme all’altro, questi pensieri finisce che si trasformino, sempre più spesso, in azioni.
Ovviamente non tutte le coppie al mondo risentono dell’avanzare di questi problemi, ma è assodato che la maggior parte, beh, sì.
Così, April in qualche modo incolpa la moglie assente, ma la rassicura anche. Perché se suo marito decide di andare con una prostituta, e non con la baby-sitter o la sua migliore amica, significa che non vuole porre fine al matrimonio.
(Tin tin tin.. mancanza di palle.. tin tin tin..!!)
Conclude la lettera così: “Io sono l’ingrediente segreto di un sacco di matrimoni sani, perché quando lui vede me, entrambi fate la quantità di sesso che desiderate. A patto che lasci stare il suo telefono, potreste arrivare a festeggiare le Nozze d’oro. Non c’è di che.”

tradimenti-matrimoniali
Ma non è mancata la risposta di una di quelle mogli tradite, pubblicata su Vanity Fair. Parla d’amore, lei, e si rivolge a suo marito.
Gli ricorda che tutte le sere, prima di andare a dormire, raccontare storie a loro figlio per farlo addormentare ha preso il posto del sesso.
Ammette i propri errori ma sottolinea anche quelli del marito “Se metto un vestito carino non lo noti più, ma io non vado a cercare soddisfazione da qualcun altro” e prova a trovare un punto di incontro: io cerco di addormentarmi più tardi e dedicarmi a te, tu mi inviti a cena fuori.

Lei, la sua lettera, la conclude così “Io ti amo ancora come in quei giorni in cui facevamo l’amore tutta la notte. Anzi: ti amo di più.
E io un po’ mi sono commossa.

Tradimento-alibi-perfetto
(La famosissima famiglia “allargata” di Big Love)

Per quanto mi riguarda, il tradimento non è mai la soluzione. Giusto ieri, mentre mi dirigevo ad un brunch in centro con Aline, una troupe televisiva mi ha intervistato (perché-sempre-me?!) con domande sessuali esplicite sulla scia di 50 sfumature (che non ho visto e non vedrò), partendo dal sadomaso alla mia posizione preferita, da quante volte ho finto un orgasmo e ho tradito.
Ma io non ho mai tradito.
“Lo dici solo perché c’è la telecamera?”
“No no. Mai fatto. Mai dire mai, ma se si può evitare è meglio.
Quindi se un giorno accendete la tv e vedete una ragazza con i capelli rosa ed un cerchietto a mo’ di coroncina che ride e dice che sì, ha finto qualche orgasmo in passato, sono io.
Mi ha sorpreso che il ragazzo non credesse alla mia fedeltà, perché ormai siamo così abituati che non tradire è diventato quasi inconcepibile.

Sono stata l’amante, quello sì. Lo sono stata più volte, lo sono stata per mesi, e una volta – l’ultima, ha fatto così male che mi sono ripromessa di non farlo mai più.
Mi sono ripromessa di volermi bene, almeno un po’. Almeno da meritare di essere la prima scelta per un uomo, e non “l’altra”.
Ma questo è un altro discorso.
Qui si tratta dell’avere cura non solo della nostra persona ma anche di quella di qualcun altro. Cura dei suoi momenti di gioia ma anche di quelli di sconforto, delle sue paure.
Sono per la filosofia “Se non ti va più bene, lasciala/o.” Certo, niente è bianco o nero, e tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare e un sacco di problemi personali che chiunque ha e inevitabilmente influiscono sulle scelte, ma col tempo si dovrebbe imparare a lasciar andare.
Tutto qui.

tradimento-salute
Se invece il problema è temporaneo è giusto trovare una via d’uscita, impegnarsi a vicenda per trovare un compromesso nella stessa misura per cui la colpa non sta mai da una sola parte.
Il tempo quando passa ci cambia, inevitabilmente.
Dobbiamo essere bravi a saperlo cogliere senza perdere il momento, perché poi finisce che ci perdiamo anche noi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...