La ricercatissima palette Natural Matte di Too Faced

Tutte le appassionate di make-up conosceranno la Too Faced: uno dei brand professionali più in voga tra le beauty addicted e i guru del make-up di tutto il mondo.
Ogni volta che fa uscire un nuovo prodotto in pochissimo tempo è sold out, specialmente i rossetti liquidi a lunga tenuta e le palette.
m8511024_293555_la
m8101673_P1744049_princ_la
Come ormai tutti sapete, sono più orientata ai marchi di lusso (Dior uber alles..) ma nell’ultimo uno/due anni sto spaziando le mie vedute, ho molti prodotti Nars, ad esempio.
A parte al liceo che comprai una palette Dior (che ho usato pochissimo), sono circondata da ombretti singoli Dior, Burberry, Laura Mercier e ultimamente anche due della Mac. La verità è che io amo moltissimo i rossetti opachi e dai colori fluo, o comunque accesi.
Punto quasi sempre sulle labbra, tranne nelle occasioni in cui voglio fare la gattina : P, quindi ho sempre dato poca importanza agli ombretti, anche perché, modestamente parlando, ho dei begli occhi (almeno una cosa..!) quindi evito di caricarli di colori forti per farli notare di più.
Detto ciò, oltre al mascara e alla matita nella rima inferiore (spesso color burro) è altrettanto importante dare un minimo di colore e definizione all’occhio.

Quando è uscita meno di due mesi fa la Natural Matte della Too Faced ho pensato che era finalmente arrivato il momento di alzare i tacchi e prendere una palette dai colori nude appunto per dare l’impressione di tridimensionalità all’occhio senza però caricarlo troppo.
E’ ovviamente uscita prima negli USA ed è stata osannata davvero da chiunque e criticata da nessuno, oltretutto 36€ per 12 ombretti quando di solito ne spendo di più per uno singolo sarebbe stato sicuramente un investimento. E così è stato.

Processed with VSCOcam with f2 preset
FullSizeRender-2
Da Sephora è andata subito sold out, ma appena l’ho rivista disponibile mi sono precipitata a prenderla.
Beh, è bellissima.
Davvero.
E al suo interno ha una mini guida per ricreare tre look diversi tra loro, ma la mia idea è che il tutorial migliore è provare, provare e provare.

I tre colori ai lati vanno usati per illuminare l’arcata sopraccigliare, creare punti luce o come base per il resto del trucco. I colori sono quasi tutti caldi e ovviamente opachi (è infatti la versione opaca della Natural Eyes), e i nomi fighissimi (Sexespresso..).
La sto usando molto, specialmente i colori chiari da stendere sulla palpebra e i due più scuri per dare tridimensionalità nella piega dell’occhio.
Devo dire che è fantastica, l’effetto è di porcellana, e anche con questo caldo afoso durano tantissime ore, per ora non mi è ancora capitato che andassero nelle pieghe (uso comunque sempre un primer).

Palette consigliata al 100%, vale tutti quei soldi e secondo me anche di più! (Ma non diciamolo alla Too Faced.. : P)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...