Red lipsticks per red lips da baciare. Dior, Burberry, Nars. #SanValentino

a3d6fd3bd2c7ce3063cd421065f1484e
Che novità, del rosso a San Valentino.
Sulle labbra poi.
Però c’è una cosa che ho capito guardandomi intorno: le donne non osano.
Preferiscono farlo solo nelle “occasioni”. Personalmente faccio un po’ fatica a capire questa concezione di vita, e le occasioni sono i momenti in cui oso meno! ma tant’è.
Sono sicura che stasera tantissime sfoggeranno un rossetto rosso, ne approfitto per sfoggiare la mia personale selezione. 😛

Partiamo col rosso per eccellenza: il Rouge 999 di Dior:
m7041110_273882_la
Ammetto di non usarlo da un’eternità, l’ho addirittura messo tra i rossetti da buttare, che non uso o non mi piacciono e solo ultimamente l’ho rivalutato.
La verità è che è un rossetto così famoso, usato ormai da chiunque, che mi infastidisce un po’ “omologarmi”.
Ci sono tante di quelle tonalità di rosso, perché tutte vogliono il 999?
Dopo averlo riesumato, mi sono ricordata perché.
Un’eleganza unica.
Durata ottima (caratteristica non di tutti i rossetti di Dior), pigmentato (idem del punto precedente), e cremoso al punto giusto.

Ma passiamo al “sostituto” che ha preso il posto di Dior:
Nars Velvet Matte Lip Pencil in Red Square
m4362874_124588_la
Ebbene sì, è una matita, infatti ho titubato un po’ a prenderlo, ma poi è stato amore puro.
Dal packaging non raffinato come un Dior, certo, ma comunque elegantissimo, caratteristica di Nars.
Il prezzo è lo stesso.
È un rosso aranciato, perfettamente ed incredibilmente matte, una volta messo non si schioda davvero più.
Ci ho mangiato qualsiasi cosa, e se voglio un rossetto che duri durante una cena senza paura che mi sbavi per tutta la faccia, punto indubbiamente su questo.
In assoluto il miglior rossetto di sempre.

Seguito dal Lip Velvet in Bright Poppy di Burberry:
4.1.2013-Burberry-Lip-Velvet-Bright-Poppy
Dopo averlo visto sul sito mi sono precipitata in Rinascente, credendo di aver trovato il viola che cercavo da tanto.
Avere questo rossetto è stata un’odissea, sono dovuta passare quattro volte, perché ogni volta che arrivava in magazzino finiva subito.
Quando l’ho visto dal vivo ho scoperto che non era viola come sperato, ma bordeaux.
L’ho comunque preso, sia perché l’ho desiderato per così tanto (ben un mese.. ), sia perché era BELLISSIMO.
Packaging raffinato, addirittura si chiude da solo cercando il lato giusto con una calamita. Profumo buonissimo, accentuato ma non fastidioso.
È opaco all’ennesima potenza, indossarlo con un semplice filo di mascara ti fa sentire immediatamente una diva d’altri tempi.
La durata è ottima, ma a causa del colore molto scuro è meglio dare un’occhiata ogni tanto, soprattutto quando si entra in un ambiente secco.
Le labbra per portare questo rossetto devono essere idratate non al 100, bensì al 200%.
Basta davvero un niente perché si sedimenti nella parte più interna delle labbra o si formino quelle antiestetiche rughette che tutte noi odiamo.
Tenuto conto di questi piccoli accorgimenti, è un rossetto fantastico.
Il secondo migliore che possiedo, indubbiamente.

Rouge 961 di Dior:
GS032320
L’ho comprato nel 2011 in abbinamento con lo smalto, a quanto ho capito faceva parte di un’edizione limitata, infatti non si trova più.
Ai tempi non facevo molta attenzione e prendevo un po’ quello che mi capitava.
L’ho usato parecchio ai tempi, ma è finito inevitabilmente nel dimenticatoio.
È un buonissimo rossetto, non adatto a me però.
Gli manca quell’effetto WOW che cerco in ogni cosa.

Rouge 526 di Dior:
m7041190_273865_la
Nella foto non ho inserito questo rossetto, un po’ per indecisione.
Non è propriamente rosso, ma arancio. Una volta messo, però, si avvicina molto come colore e da un tocco raffinato senza strafare.
L’ho preso un anno e mezzo fa mentre ero alla disperata ricerca di un rossetto arancione, ma: troppo poco pigmentato, non matte, colore indefinito e senza il fatidico effetto WOW.
Rispetto agli altri rossetti Dior che possiedo è forse troppo cremoso ed ha una durata leggermente inferiore, ma se non toccate cibo è comunque impeccabile.
Questo, a differenza del precedente, lo uso a volte, ma in momenti non particolari. Giusto perché l’ho comprato, ecco.

Detto ciò, siate voi stesse anche stasera.
Penso che un rossetto possa fare da solo la differenza, ma se volete strafare e col rossetto fate effetto-Arisa, puntate su un burrocacao, truccate gli occhi da gatta in modo che il vostro Lui non possa resistervi e iniziare a miagolare.
O forse no.
Evitare di farlo in pubblico magari.

Io stasera sarò al concerto degli Alt J con R.
Detto ciò, evviva l’Amore!
Un saluto da Giulia che per una volta abbandona la corazza da cinica sfiduciata dalla vita.

Una risposta a “Red lipsticks per red lips da baciare. Dior, Burberry, Nars. #SanValentino

  1. Pingback: New in: Burberry Lip Velvet in Military Red | Giulia Violante·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...