My spring essentials: Dior, Burberry, Marc Jacobs, Dalla Palma, Lush, ed un buon libro

Processed with VSCOcam with c4 preset
Week-end. A guardare fuori dalla finestra in questo momento non sembra, ma la primavera è al suo culmine prima del caldo estivo che di solito a maggio irrompe nelle nostre vite, indi per cui, ho pensato di stilare una lista dei miei prodotti essenziali prima che l’afa ci uccida! (E che inevitabilmente cambi le nostre varie routine.)

IMG_5588
BB Creme Diorskin Nude:
La mia. amata. bb.
Ricordo che la scorsa estate a Saint-Tropez, una mattina mentre mi truccavo, una volta messa questa BB R. mi disse “Hai la pelle di porcellana.”
Da marzo ad ottobre è la mia salvezza.
Leggerissima, impalpabile, l’alternativa perfetta al fondotinta, che d’estate, si sa, non è il massimo della freschezza.

Smalto Dior – Majesty:
Dell’edizione limitata della collezione primaverile, è uno smalto fresco e adatto ovviamente alla stagione.
Leggermente più liquido di quelli della collezione permanente, bisogna prestare più attenzione durante la stesura, ma il colore è bellissimo, anche se io più che per i colori pastello sono per l’effetto WOW, ormai lo sapete, ma tant’è, è primavera.

Rouge Dior 526:
Inizia a diventare difficile (ma non impossibile) mettere i rossetti opachi nelle giornate in cui fa particolarmente caldo, quindi devo ahimè accantonarli e fare un po’ di spazio a quelli più cremosi.
Sia di questo che di quello Burberry ho già parlato: l’ho preso mentre ero alla ricerca del famoso rossetto arancio ultra pigmentato.
Ecco, questo non è molto pigmentato ma per essere cremoso ha una notevole durata e non sbava.
Perfetto per le giornate afose.

FullSizeRender-2
Perfetto per la sera invece è il Lip Velvet Bright Poppy by Burberry:
La sera ancora non fa caldo, almeno qui a Milano, anzi.
Quindi un bel rossetto scuro opaco è quello che ci vuole prima di sentire la sua mancanza nella calda, malinconica estate.. sigh.

Crema mani L’Occitane:
Da quando Sebastian a Natale mi ha regalato un mini set di creme L’Occitane mi sto pian piano innamorando dei prodotti di questa marca.
Le creme mani sono corpose ma non ungono. What else?

Il gel per sopracciglia di Marc Jacobs è la rivelazione di questi primi mesi del 2015:
Inizialmente ero un po’ titubante per lo scovolino liscio, senza un pettine per poter modellare le sopracciglia mentre si mette il gel fissante, tanto che ne ho preso uno della Make Up For Ever, che mi è piaciuto tantissimo eh, ma quando mi è finito alla fine ho ceduto nel prendere questo e non tornerò più indietro, ne sono sicura.
È vero, non ha un pettine ma permette più facilmente di modellare le sopracciglia, dando un effetto più naturale spingendole un po’ verso l’alto.

FullSizeRender-3
Scrub labbra Lush – Labbrividisco:
L’altra mia salvezza è lo scrub labbra.
In pochi secondi e con il minimo sforzo elimina le pellicine e rende otticamente le labbra più grandi grazie alla stimolazione fatta con le dita mentre si massaggia lo scrub.
Cosa non meno importante per le golose come me, ha un gusto buonissimo.

Matita occhi Diego Dalla Palma n16:
Once you go white you never go back.
Lo giuro.
Come tutte noi, quando ci siamo (o ci hanno!) iniziate al mondo del make up da adolescenti il primo prodotto comprato è stata sicuramente la matita nera.
Solo recentemente ho avuto l’illuminazione, scoprendo la matita color burro da mettere nella rima interna dell’occhio e devo ammettere che la percezione del proprio viso cambia tantissimo.
Prima di tutto ingrandisce gli occhi, letteralmente! A differenza della matita nera che ne diminuisce la grandezza.
Poi è leggera, delicata, non vuole essere determinante nell’insieme del trucco viso. Cosa per me fondamentale, perché mi piace portare rossetti pretenziosi e di colori molto accesi, e, prima regola del make-up, è assolutamente vietato caricare sia sguardo che labbra.
Questa matita di Diego Dalla Palma (di cui non ho altri prodotti beauty, ma hair care sì) l’ho presa un po’ a caso e andando ad esclusione, perché è davvero difficile trovare una matita del colore nude che fa al caso tuo, mica stai cercando un rosso che alla fine, le tonalità sono sempre quelle.
Inizialmente l’ho trovata un po’ dura, non sono abituata ai prodotti dei brand professionali classici, ma col tempo ho imparato ad apprezzarla e ora non riesco a farne a meno!
Ce l’ho da quasi un anno e, pur usandola praticamente tutti i giorni, guardate quanta poca ne ho consumata!

Marco Missiroli “Atti osceni in luogo privato”:
Di questo libro mi ha inizialmente attirato, lo ammetto, la copertina. D’altronde l’occhio vuole la sua parte.
Ma, dopo aver letto la seconda di copertina e varie recensioni entusiaste ho capito che non era quello che in un primo momento ci si potrebbe aspettare.
Così, l’ho comprato e ora aspetto di leggerlo!
Forse proprio oggi, 25 aprile con delle nuvole che non promettono niente di buono.
Milano non si smentisce mai.
Vabbè, la amiamo anche così, no?

Una risposta a “My spring essentials: Dior, Burberry, Marc Jacobs, Dalla Palma, Lush, ed un buon libro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...